Giuseppe LEVI

Nato a Milano il 10/9/1904 – arrestato a Milano il 14/1/1944 – assassinato a Mauthausen il 28/2/1945.
Pietra d’Inciampo in Via V. Foppa, 11 .

Giuseppe Levi nasce a Milano il 10 settembre 1904 da Adolfo Levi e Ines Chierici. Prematuramente vedovo: la moglie muore nel 1932 dando alla luce il figlio Silvano. Si lega successivamente alla signora Adriana, non ebrea, che non può sposare a causa delle leggi razziali. Arrestato, il 14 gennaio 1944 è condotto a San Vittore. Il figlio si salva perché rifugiato sotto falso nome presso una famiglia di Reggio Emilia. 

Con il convoglio dal binario 21 del 30 gennaio 1944 è deportato ad Auschwitz: supera la selezione iniziale e sopravvive sino all’evacuazionedel campo. Costretto alla “marcia della morte” con destinazione Mauthausen, muore il 28 febbraio 1945 nel Sanitätlager dove era stato ricoverato.